42 DEFENSE

DIFESA 4-2-5: PASSING GAME

on

Questo è il terzo di una serie di articoli sulla difesa 4-2-5, il primo lo potete leggere qui  e il secondo qui .

In questa terza parte mi occuperò della difesa contro i passaggi, darò qualche idea sulle opzioni a disposizione ma presenterò il tutto con una particolare attenzione a un sistema che comprenda i concetti di split field coverage e di difesa a zona con pattern matching, o pattern reading. Vedremo anche una panoramica veloce delle difese a uomo di cui magari dirò qualcosa in più nel prossimo articolo dedicato alle pressure .

Come già accennato nell’introduzione e nella parte dedicata alla difesa contro le corse la 425 prevede tra le sue basi una separazione tra la chiamata del front e la chiamata della copertura difensiva del backfield. In sé non si tratta di un elemento necessario ma a me piace perché presenta almeno due vantaggi.

  • Più facile da imparare per i giocatori che possono concentrarsi meglio sulla loro porzione di chiamata. Con meno pensieri si gioca più veloce.
  • Più facile per gli allenatori che non devono preoccuparsi di abbinare il front e la copertura.

Parlando di pass coverage la scomposizione non finisce qui perché con la 4-2-5 possiamo differenziare la chiamata ulteriormente grazie al concetto di split field coverage : si giocano due coperture differenti tra il read side (dove vanno FS e SS) e l’away side (dove va la WS).

Il read side sarà sempre quello con più ricevitori fuori dal backfield (il tight end conta come fuori dal backfield), in caso di formazioni 2×2 read side è il lato largo ma si possono creare regole diverse a seconda dell’avversario se si riesce a fare un po’ di scouting. Va da sé che non è obbligatorio avere due chiamate diverse fra read side e away side, però è un vantaggio potenziale in più e non è difficile da ottenere perché di fatto non si chiede uno sforzo in più ai giocatori (ognuno fa il suo) e si ottiene in cambio un numero di coperture potenziali superiore. Insegnando solo tre coperture avremo la possibilità di giocarne nove diverse combinazioni, con una serie di problemi per i quarterback avversari.

L’altro concetto sottostante a tutto questo articolo per la parte sulle difese a zona sarà il pattern reading. Giocare una difesa pattern reading richiede un approccio completamente diverso dal momento che di fatto scardina le differenze tradizionali tra copertura a zona e copertura a uomo. Il pattern reading meriterebbe un articolo a parte e per non rischiare di deviare dal tema non lo tratterò qui in maniera approfondita, ci limitiamo a dire che è un metodo basato sulla lettura delle tracce dei ricevitori e nasce per giocare una difesa a zona limitando i soft spot tradizionali tra le zone: a seconda delle chiavi di lettura i difensori coprono un ricevitore che transita nella loro zona,  senza limitarsi a droppare in un pezzo di campo e leggere il QB. Per l’attacco è per certi versi simile a vedere una difesa a uomo in quanto i difensori non coprono zone di campo ma direttamente i ricevitori e non leggono gli occhi del quarterback: come da citazione di Nick Saban “when Marino is throwing it, that old break on the ball shit doesn’t work”.

In Italia non capita spesso di giocare contro Dan Marino quindi il pattern reading non è di per sé necessario e come tutte le cose consiglio di non adottarlo se non se ne è convinti e non ci si è fatti un’idea compiuta di come funziona e come usarlo. Noi a Varese abbiamo iniziato a insegnarlo a 9 e andreamo avanti perchè siamo convinti che sia un ottimo sistema per formare giocatori migliori e più consapevoli.
Tra le coperture di cui parlerò solo la 2-read è strettamente pattern reading, le altre si possono giocare in maniera tradizionale droppando nelle zone. Giocare pattern reading richiede più allenamento per affiatare i giocatori su ogni singola copertura ma ogni copertura ha un potenziale di adattamento superiore rispetto alle zone tradizionali quindi meglio fare poco bene che tanto male.

Cover 3

Partiamo con un vecchio classico, sempre utile e facile da insegnare e che assicura un buon run support contro le corse. La prima difesa a zona, molto intuitiva e usata soprattutto nei sistemi 4-2-5 fortemente dipendenti dall’eredità della 4-4 è la Cover 3 deep. Nella sua forma base permette di avere 8 uomini nel box e una FS a coprire il centro del campo.

I CB si allineano a 7-9 yard spalla esterna dei ricevitori #1 dei rispettivi lati, la loro responsabilità è di seguire il ricevitore #1 se attacca il profondo, il lavoro è di fatto simile a quello di una zona tradizionale.

SS si allinea 5yard esterno al box e 3 yard deep, o spalla esterna del secondo ricevitore, come da principi delineati nel precedente articolo e copre il ricevitore più esterno nelle tracce sotto le 10 yard, non segue la wheel route ma la chiama al CB, nel pattern matching è molto importante la comunicazione fra i giocatori.

La FS parte a 12-14 yard, allineamento sulla guardia del read side con deep middle o ricevitore #2 deep come responsabilità. Mentre in una zona tradizionale il suo compito è legato a chiudere il centro del campo in una difesa pattern matching la prima attenzione è per il read side.

WS si allinea 6 yard esterno e 7 profondo e il suo compito cambia drasticamente a seconda che la copertura sia pattern matching o zona tradizionale. In un approccio pattern matching la WS ha qualsiasi traccia deep del ricevitore #2 dal lato away, per compensare l’attenzione della FS al read side ed eliminare la minaccia delle 4 tracce verticali che sono altrimenti non difendibili in una 3deep. Nella zona tradizionale la WS difende curl to flat e tutto quello che va oltre le 10 yard non la riguarda.

I LB Mike e Will hanno il ricevitore interno nelle tracce corte e fanno wall contro le tracce che incrociano il campo o un hook to curl. Qui e ovunque per comodità ho posizionato Mike dal read side e Will dall’away side ma potrebbero anche scambiarsi il lato, ad esempio in una pro twins con 2 rb, un tightend e due ricevitori in twins.

Generalmente chi gioca questa copertura la gioca “across the board”, senza dividere il campo, proprio perché la FS prende il centro. Se dividiamo il campo è possibile ipotizzare delle rotazioni ma a differenza di quello che si fa di solito in un una 4-3 con l’aggiunta di tag “sky” o “cloud” per indicare il difensore che va nel flat basta abbinare una 3deep readside con la 2deep away side.

In questo modo abbiamo di fatto creato una terza copertura insegnandone solo due. Il defensive coordinator deve però decidere se in questi casi sul deep vuole dividere il campo in 1/3 1/3 1/3 o ¼ ¼ ½ , per evitare conflitti. La 3 deep è una copertura solida e ricca di storia ma molto vulnerabile sul flat e le seam dei ricevitori interni, diventa rischiosa contro un bravo quarterback. Permette di tenere stabilmente 8 uomini nel box il che la rende comunque molto giocabile contro squadre che non lanciano molto.

Robber coverage

La robber coverage è un tipo di copertura che esiste almeno in due forme da me conosciute, la prima con una Cover 1  e la seconda quella di cui ci occupiamo noi con una Cover 2 invertita (invertita nel senso che i 2 giocatori deep sono i cornerback), il termine robber identifica in entrambi i casi uno schema in cui un giocatore del backfield difensivo “ruba” sotto le tracce profonde, occupando una zona di campo chiamata hole che sta tra il deep e l’hook della tradizionale divisione delle zone (in giro per il web potreste trovare robber coverage in cui il “robber” viene chiamato “rat” dall’espressione inglese “rat in the hole”, non c’è differenza pratica tra i due termini).

CB read side: parte a 7 yard, 1 yard interno al ricevitore #1 dal suo lato, ha una responsabilità deep con “man clue” sul ricevitore se attacca oltre 8 yard ma deve essere pronto a sganciarsi se la SS chiama una wheel route del ricevitore #2. Se il #1 fa un taglio molto corto invece deve dare un segnale alla SS e continuare ad andare deep per difendere il concetto smash.

SS: allineamento 5×3 o sul #2 se l’attacco è in twins o trips, responsabilità il primo ricevitore nel flat, porta la wheel del #2 verso il CB, la chiama al CB ma non la segue. Segue in caso la wheel del #3 perché potrebbe essere il terzo ricevitore profondo da quel lato.

FS: allineamento a 8 o 10 yard sulla guardia o sul tackle read side, da aggiustare a seconda della posizione di campo e degli split dei ricevitori (se i ricevitori si allineano molto esterni su lato largo si può rubare qualche passo all’esterno). La lettura è sul #2 perché se il #2 è verticale lo deve seguire a uomo, se #2 taglia allora fa il “robber” sotto le curl e le post o le dig profonde del ricevitore #1. L’elemento più importante e vantaggioso di questa copertura è che pur mantenendo la possibilità di coprire sul profondo la FS ha anche la possibilità di aiutare forte contro le corse come nono uomo nel box, libera dal vincolo di essere “sopra” a tutte le tracce.

Mike: allineamento da front, responsabilità #3 verticale (di solito un runningback, contro la trips ci sono casi particolari che vediamo poi) e wall su tracce corte interne. Wall significa fermare una traccia interna per rovinare timing. Una delle difficoltà nel giocare split field coverage risiede proprio nell’impedire ai ricevitori avversari di incrociare il campo in maniera efficace. Di seguito il link ad un video cheillustra un paio di esempi.

http://insidethepylon.com/football-101/glossary-football-101/2016/02/15/itp-glossary-wall-technique/

Will: allineamento da front, responsabilità #2 verticale o wall se #2 non è verticale. Si, il linebacker dal lato away ha il #2 verticale in una Robber coverage. Questo è l’abbinamento più difficile per il linebacker in una Robber coverage e il motivo per cui spesso con personale 10 (4 ricevitori) l’away side non usa una robber coverage. Sul lato away non c’è FS quindi l’unico che può fare questo lavoro è Will.

WS: allineamento speculare alla SS, responsabile del #1 corto o di chi attacca per primo il flat o il curl. Se sull’ away side c’è un solo ricevitore di fatto abbiamo una bracket coverage col CB che prende il ricevitore deep e la WS che attacca da sotto. Sulla wheel del #2 a differenza di quanto fa la SS segue la wheel perché il CB è da solo deep.

CB away side:  allineamento e responsabilità come il CB read side, differenza che non ha l’aiuto della FS quindi il “man clue” è decisamente più forte.

Cover 2 read

La cover 2 read, assieme alla Robber, è lo schema di copertura principale per le squadre che giocano la 4-2-5 ed è in particolare per le difese che operano spesso a partire da un 2 high shell (due safety alte). Il “2” nel nome non indica però tanto il numero di difensori profondi quanto il fatto che nella 2 read si legge il ricevitore #2 per determinare le responsabilità tra Safety e CB. Spesso online si trova “confusa” con la Quarters coverage ma non sono esattamente la stessa cosa: sono simili nel senso che la 2 read può essere un tipo di Quarters ma abbiamo chiavi di lettura differenti e io qui parlo solo della 2 read.

CB read side: Si allinea a 5-7 yard, la profondità ovviamente influenzata da vari fattori tra cui velocità sua e dei ricevitori, situazione di campo eccetera, idealmente spalle non parallele alla linea di scrimmage ma girate a 45% per leggere meglio #2, i primi passi non in backpedal ma shuffle step per poi aprirsi sull’uomo da coprire. Legge il #2, se il #2 viene verso di lui lo copre a uomo, se no è a uomo su #1.

SS: L’allineamento può essere 3×5 o anche 5×5 anche qui secondo me dipende dalla situazione, gioca ovviamente sul read side ed è importante che sia in buona posizione per difendere una slant. Al contrario che nella Robber il flat è coperto dal CB quindi può giocare più vicino al box.

FS: In 2 read il suo allineamento dipende più dalla posizione del #2, se è un tight end si allineerà spalla esterna a 10 yard, con due ricevitori esterni giocherà all’interno del #2 ma mai più largo dell’hashmark. Legge il #2, se fa un taglio fuori nelle prime 5-8 yard deve andare a coprire #1 , se attacca dritto è a uomo su di lui.

Mike: Allineamento da front, ha un drop in mezzo alla difesa e il #3 verticale

Will: Allineamento da front, ha un curl per ricevitori che vanno a ricevere slant o curl (da lettura presnap la slant è aperta), wall su tracce che vanno a incrociare

WS: allineamento come FS, 10 yard spalla esterna del tight end o interna del ricevitore esterno #2. Se il #2 è un runningback si può allineare 1-2 yard esterno rispetto all’EMOL. Lettura su #2se va verticale lo tiene a uomo se va esterno ha il #1 a uomo, se il #2 non esce a ricevere o fa una traccia veloce interna aiuta il CB contro #1 in una sorta di bracket esterno/interno. Se il #2 è nel backfield può essere difficile fare una lettura veloce (screen, delay) quindi può essere utile avere un check “bronco” per CB e WS. Con Bronco il CB prende tutto #1 e WS prende #2 se esce a ricevere. In caso si può anche chiamare una Robber dal lato away per dare un supporto al CB sul corto, è un check che coinvolge solo tre giocatori contando il LB usando sempre una copertura base. Flessibile ma semplice.

CB away side: Stesso lavoro del CB read side, stesso allineamento, stesso tutto.

Ci sono un po’ più cose da insegnare in questo caso rispetto a una zona tradizionale, soprattutto a livello di tracce dei ricevitori, ma niente a cui non si possa arrivare con un po’ di pazienza e metodo. Le regole base sono molto semplici e non hanno eccezioni, basta fare chiarezza su come applicarle e lavorare sulle situazioni che possono generare più dubbi o sono più frequenti.

Cover 2 Deep

Questa invece è la classica Cover 2, solo due safety profonde cinque zone corte e CB molto corti. Si può usare come cambio di passo rispetto alla 2 read, per il quarterback l’aspetto è il medesimo prima dello snap ma il funzionamento è completamente diverso perché i CB danno molto aiuto nel flat ma lasciano scoperto il profondo.

CB read side: flat defender, deve incanalare il ricevitore #1 all’interno e difendere su qualsiasi ricevitore passi dal flat. Parte a 1-2 yard può anche bumpare sulla release del ricevitore

SS: ha come compito il wall del #2 e anche la responsabilità di coprirlo se va verticale, per aiutare la FS in caso di due ricevitori profondi.

FS: Parte a 12-14yard  ed è responsabile della sua metà campo deep, ha aiuto dalla SS ma non dal CB quindi deve recuperare su tutte le tracce verticali di #1.

Mike: Wall e #3 verticale.

Will: Stesso compito della SS sull’away side, wall e verticale del #2 chiunque sia

WS: Come la FS parte a 12-14 yards, allineato sul ricevitore #2 o esterno alla linea, ha il deep su metà campo

CB away side: flat defender, incanala #1 all’interno quindi partenza spalla esterna e difesa sulle tracce corte.

Per quanto riguarda le difese a zona è tutto, ovviamente la combinazione delle varie opzioni permette di moltiplicare le possibilità senza insegnare niente di nuovo.

Credo che con una Robber e una 2-read si possa già organizzare una passing defense solida, inserendo magari una tra 2 deep e Cover 3 come arma aggiuntiva. Con 3 schemi si ottengono 9 combinazioni possibili, sempre con l’idea di abbinare lo schema migliore al personale offensivo senza dover giocare una cosa che va bene da un lato ma dall’altro no.

Difendere la Trips

Sempre restando in un’ottica di flessibilità all’interno della difesa base anche difendere la trips richiede aggiustamenti ma sempre restando dentro concetti già espressi.

Contro una trips chiaramente è il read side è quello con tre ricevitori, ci sono giocatori allineati correttamente e si può giocare una Robber coverage con un piccolo aggiustamento. La WS chiama “Solo” al CB e lui sa di essere uomo a uomo con #1. La WS si accentra e avrà responsabilità di un eventuale #3 deep, con CB e FS che giocano gli altri due come da Robber coverage.

Se non si vuole lasciare il #1 away solo perché magari è il ricevitore migliore che cerca di lavorare in isolamento c’è un’altra alternativa, detta “Special”.

Il CB read side cambia il suo assegnamento e gioca “Solo” a uomo ovunque con #1 mentre SS e FS trattano #2 e #3 come una 2-read e sul lato away la WS può dare un supporto al CB.

Copertura a uomo

La copertura a uomo nella 4-2-5 viene utilizzata soprattutto in situazioni di blitz (per le cui specifiche rimando alla parte finale, da venire). A seconda degli uomini liberi in copertura si può giocare una cover zero (con FS in copertura) o una man-free (Cover 1 con Free safety nel deep middle).

Le regole per gli abbinamenti sono semplici, alcune squadre propongono di spostare i CB in caso di twins io personalmente non sono abituato a farlo, ogni CB ha il suo lato e pensiamo che anche contro un ricevitore una delle nostre safety possa essere più adatta a coprire a uomo giocando all’interno del campo, non abbiamo slot cornerback.

Il CB ha sempre il ricevitore numero 1 e lo gioca con tecnica inside a distanza variabile a seconda di capacità e situazione di campo.

La SS ha il ricevitore numero 2 sia esterno sia nel backfield.

La FS ha il ricevitore numero 3 se è esterno. Se è interno è libera a meno che non ci sia un blitz del linebacker.

Il Mike ha il ricevitore numero 3 nel backfield. Senza ricevitore nel backfield può essere usato in wall, in blitz o in spy. In caso di blitz della SS subentra sul numero 2 nel backfield.

Il Will ha il ricevitore numero 2 nel backfield, se non c’è ricevitore nel backfield come Mike può fare cose differenti che possono essere decise da gameplan o come impostazioni standard della difesa.

La WS ha il ricevitore numero 2 fuori dal backfield, se il 2 è nel backfield non ha responsabilità dirette.

In caso di blitz ovviamente scalano le coperture e il rusher esterno ha eventualmente responsabilità di coprire sul runningback che si sgancia a ricevere (peel).

Per le situazioni in cui non sia facile determinare il vero ricevitore numero 1 e 2 a causa di allineamento e problemi di leverage come ad esempio su una trips bunch in cui il CB ha difficoltà ad allinearsi con tecnica interna al numero 1 (che poi raramente è il numero 1 vero) si usa un espediente per cui i numeri vengono determinati dopo la prima distribuzione delle tracce. E’ imporante allenare questi aspetti ma trattandosi di principi usati anche per la copertura a zona pattern reading non dovrebbe essere un problema trovare il tempo per farlo.

Anche per questo articolo è tutto. Ci sono molti siti e materiali online che parlano di 425 e soprattutto sulle coperture si trovano lavori estremamente dettagliati su cui a volte c’è da usare un po’ di buonsenso per fare una semplificazione. Alla fine del prossimo articolo sui blitz e pressure package metterò tutti i link di siti e canali youtube da cui ho preso spunto. Ho cercato di fare una sintesi che fosse comprensibile, spero di essere riuscito a trasferire nel migliore dei modi un metodo innovativo e secondo me adattabile alla realtà italiana.


Coach Andrea Balduzzi
Co-DC/DLcoach Gorillas Varese
Twitter: @andreabalduzzi1
FACEBOOK: https://www.facebook.com/andrea.balduzzi.94
EMAIL: andrea.balduzzi1@gmail.com

note sull’autore: Sono nel mondo del Football Americano dal 2000, ho giocato fino al 2011 e collaboro coi Gorillas Varese dalla loro nascita. Ho allenato Linebacker e Defensive Line.

About Davide Giuliano

Recommended for you

1 Comment

  1. Coach Peter

    12/01/2017 at 11:31 pm

    Gran bel lavoro !!!!! Complimenti !!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *